lunedì 19 giugno 2017

Schegge Budo e Zen - 19 giugno 2017




















"La vera tecnica del corpo, il waza, dev'essere la sostanza dello spirito. La sostanza è lo spirito. Non bisogna guardare il corpo dell'avversario, ma dirigere il nostro spirito.
Non c'è nemico."

Taisen Deshimaru Roshi,
Lo Zen e le Arti Marziali




"Non è necessario che tu esca di casa. Rimani al tuo tavolo e ascolta. Non ascoltare neppure, aspetta soltanto. Non aspettare neppure, resta in perfetto silenzio e solitudine. Il mondo ti si offrirà per essere smascherato, non ne può fare a meno, estasiato si torcerà davanti a te."

Franz Kafka,
Diari




"Studiare la Via del Buddha è studiare se stessi. Studiare se stessi è dimenticare se stessi. Dimenticare se stessi è essere illuminati da ogni cosa. Essere illuminati da ogni cosa è liberarsi. Liberare il proprio corpo e la propria mente è liberare il corpo e la mente degli altri."

Eihei Dōgen




"Solo, semplicemente seduto osservo il clamore e l'affanno dell'uomo."

P.Taigō Spongia Sensei




"Lo Zen non rende le persone migliori. Ti mette di fronte ad uno specchio, di momento in momento, in ogni azione che compi... sta a te la possibilità e spesso il coraggio di guardare o meno; e l'osservazione già di per sé è un processo trasformativo potentissimo..."

Alessandro della Ventura



                   © Tora Kan Dōjō 

                     www.iogkf.it

                    www.torakanzendojo.org


Nessun commento:

Posta un commento